Iscrizione x 1 anno
Rinnovo annuale
"Granada", Isaac Albéniz
Trascrizione e Diteggiatura:
Renato Bellucci

Riguardo Albéniz e Granada

Tra il 1905 e il 1908 Albéniz compone il suo opus magnum: la Suite Iberia. Al giorno di oggi è considerato il contributo spagnolo più importante del repertorio pianistico, e, involontariamente, una delle collezioni per chitarra più grandi della storia. Son pochi i chitarristi che non incorporano un Albéniz al loro repertorio. Ricordi che ho detto questo sulla pagina di Asturias? Il problema è che appena s'impara il primo pezzo di Albéniz, sopravviene l'urgenza interiore di imparare il secondo, e così via...
E' passione ciò che si trova nel cuore di Granada. In generale i chitarristi tremano quando vedono la sezione di apertura di questo capolavoro, a causa dell'intimidante Mi Maggiore 12 dell'inizio. Guarda quanto sembra intimidante dopo un pò di ragionamento à la Carlevaro!

Print score Stampa lo spartito (solo iscritti)

Granada: staff 1
puoi suonare il Mi alla fine dell´arpeggio                                          
ruotare avambraccio
                   
Clicca qui per TAB

Video 1

Analisi:

La sezione di apertura deve studiarsi in sub-sezioni. Evita rumori sgradevoli di corda strofinata sollevando il dito 3 dal Si della corda 4, non spostandolo verso un fianco. La parte si ripete. L'accordo è arpeggiato. Illumina il Mi (corda 3) suonato dal i, visto che fa parte della melodia principale: Mi Re# Do# Si Do# Re#. Guarda il video sotto per sapere di più su come evidenziare note dentro di accordi. Un modo alternativo di suonare l'accordo iniziale è suonare il Mi alla fine dell'arpeggio. In altre parole, la sequenza per la tua mano destra diventa p m a i (p)Osserva il video con attenzione: le due mani devono condividere il lavoro in modo da renderlo meno estenuante per la mano sinistra.

Video complementare: evidenziare note dentro accordi

Mail Renato Bellucci renato@mangore.com
© 1997-2013 Mangore. All rights reserved.